lunedì 8 ottobre 2012

Riflessi della settimana teatrale (5): consigli e sconti.

Mentre Roma si appresta a compiere la sua trasformazione da città eterna a città eternamente triste, senza quei colori e quell'atmosfera che ad ogni città danno gli artisti di strada, noi siamo qui, un po' sgomenti, a cercare ancora una volta di mettere insieme quegli spettacoli e quegli eventi che possono risultare godibili; a tentare un approccio verso il navigatore convincendolo che talvolta può essere buono abbandonare quel po' di televisione che spesso assorbe per pigrizia ed abitudine, e riacquistare una familiarità con forme d'arte più genuine, vive, tangibili. È la passione a guidarci, magari non otterremo nulla, ma ci troviamo comunque un certo gusto. A maggior ragione ora che musei e teatri rischiano di rimanere i soli luoghi over poter fruire dell'arte; chissà per quanto tempo ancora. Questa settimana però, vorremmo partire non dal teatro, bensì dalla musica, rendendo omaggio ad un artista che noi stimiamo: Max Gazzè si esibirà venerdì 12 all'Anfiteatro Parchi della Colombo e, sicuri che a molti farà piacere, comunichiamo che sono disponibili biglietti scontati a €15 anziché €29! (Vedi qui). È strano vedere sconti per concerti, forse anche la musica dal vivo inizia a soffrire la concorrenza di video in alta definizione e 3D? Se c'è un desiderio che abbiamo è quello di non vedere una società completamente digitalizzata, per questo amiamo il teatro, perché è carne viva pulsante. Come dar voce e sostanza a questo desiderio, esistono forse macchine che possa realizzarlo? Una c'è, ed è La macchina dei desideri del nuovo testo di Giampiero Rappa in scena da martedì 9 al Teatro Piccolo Eliseo: in piena crisi, due commercianti decidono di costruire una macchina in grado di realizzare i desideri della gente, con conseguenze da scoprire fino al 4 novembre (sconto del 17%). Questa è la nostra prima scelta, sia perché ci fidiamo di Rappa, sia perché abbiam le saccocce piene di desideri da voler realizzare. Un altro nome grande e che ha la stima di molti sarà in scena al Teatro Vittoria, parliamo di Ascanio Celestini e del suo Pro Patria. Senza prigioni, senza processi in cartellone dal 9 al 14 ottobre. In attesa della ripresa ufficiale della stagione, il Teatro Eliseo ospiterà due spettacoli inseriti nel programma del Romaeuropa Festival, che offrono un bel mix di musica, danza e teatro (maggiori info). Vita è il titolo dello pièce al Teatro dei Conciatori, ma indagherà ben altri aspetti: tema centrale dell'opera scritta da Angelo Longoni è l'eutanasia, problema attuale ed irrisolto dimenticato dall'agenda politica. Se però cercate qualcosa di più frizzante, allora il vostro posto dovete prenotarlo al Teatro Due Roma, dove fino al 14 ottobre sarà in scena Tacchi Misti, una spassosa e divertente carrellata di donne moderne (recensione). Spesso andiamo a naso (coi libri funziona) e ci pare un titolo accattivamente Antigone fotti la legge, testo liberamente ispirato a Sofocle e che sarà al Teatro Duse fino al 14 ottobre (sconto 31%). La versione di Barney di Massimo Vincenzi, ispirata all'ominimo libro di Mordecai Richler, sarà ospite al Belli dal 9 al 28 ottobre e vedrà protaginista Antonio Salines (50% sconto). È sempre un gran piacere vederli tornare ad infettare i palcoscenici romani, uno spettacolo che sempre rimiriamo con piacere: parliamo del più grande puttanaio di attori mai esistito, ovvero di Dignità Autonome di Prostituzione, evento di cui non sveliamo alcun dettaglio e lasciamo, oltre che invitiamo, lo spettatore a scoprirlo da sé. L'evento, ospitato quest'anno dall'Ambra Jovinelli, aprirà le porte dell'inferno giovedì 11 ottobre, per chiuderle domenica 4 novembre. Non sappiamo molto su Horse Head di Damon Lockwood, se non che ha vinto la prima edizione del Roma Fringe Festival ed è ispirato ad una scena de "Il Padrino", in cartellone al Teatro Sette da martedì 9 e consigliato al pubblico con un animo più noir (sconto 26%). Siamo consapevoli che vi sono più suggerimenti che giorni della settimana, ma cerchiamo di offrire un ventaglio di scelta ampio. E ancora c'è posto per qualcosa, per il teatro dedicato ai più piccoli, che son forse i più pronti e puri ad accogliere certe forme artistiche: ispirata ad una fiaba popolare e spettacolo storico della Compagnia degli Accetella, L'ochina e la volpe (ridotto) è la simpatica storia di un'oca che fa le uova e di una volte che gliele ruba, sarà in cartellone al Teatro Mongiovino dal 6 al 21 ottobre (sab/dom 16.30); al Teatro Vascello sarà invece Il Principe Mezzanotte di Alessandro Serra ad accendere la fantasia dei più piccoli, dal 6 al 14 ottobre (sab. 17.00 | dom 15.00). Augurandoci che proprio dai più piccoli possa partire una nuova fiammata, novella linfa fantastica, contaminando le vie, le strade, l'aria, gli iPhone, raggiungendo le genti nelle proprie case, i governanti sulle proprie poltrone. Un sorriso, un teatro, per città meno tristi, più vive, persone più vere.

* Noi saremo al martedì Teatro Millelire per Sotto un manto di stelle - La mano in tasca; giovedì al Piccolo Eliseo con le nostre tasche piene di desideri

Abbiamo suggerito:

I RIDOTTI..

Concerto di Max Gazzè, Anfiteatro Parchi della Colombro, 12 ottobre (sconto 49%)
La macchina dei desideri, testo e regia G. Rappa, Piccolo Eliseo, 9 ottobre | 4 novembre (-17%)
La versione di Barney, regia Carlo Emilio Lerici, Teatro Belli, 9 | 28 ottobre (-50%)
Horse Head, regia Leonardo Buttaroni, Teatro Sette, 9 | 14 ottobre (-26%)
Antigone fotti la legge, regia Giovan Barloto Botta, Teatro Duse, fino a 14 ottobre (-31%)

 ..E NON SOLO

Pro Patria. Senza prigioni, senza processi. Di Ascanio Celestini. Teatro Vittoria, 9 | 14 ottobre
Vita, regia Angelo Longoni, Teatro dei Conciatori, 5 | 14 ottobre
Tacchi Misti, regia Ferdinando Ceriani, Teatro Due Roma 3 | 14 ottobre (recensione)
Dignità autonome di prostituzione, regia L. Melchionna, Teatro Ambra Jovinelli, 11 ottobre | 4 novembre


BAMBINI

L'ochina e la volpe, Teatro Mongiovino, 6 | 21 ottobre; (ridotto)
Il Principe Mezzanotte, Teatro Vascello, 6 | 14 ottobre


SCOPRI TUTTE LE OFFERTE NELLA TUA CITTA'

Nessun commento:

Posta un commento