mercoledì 10 marzo 2010

Minima attesa in 4 versi


Respira intensamente questo sonno
misurerò da un vetro appannato quanto sia profondo
disegnando figure imperfette aspetterò che si spanni
non per pazienza ma perché ti capisco.

di Matteo Di Stefano

Nessun commento:

Posta un commento