domenica 2 gennaio 2011

Ritorno




E poi torni;
spalanchi porte

tutto è fermo,
silenziosa disarmonia.


T'appendi ai silenzi

un aereo, alto,
trasporta sensazioni dove il cuore vorrebbe.

Da giorni un letto
attende il tuo riposo
tal quale era ieri,
timoniere verso il domani
e un risveglio diverso.

Matteo Di Stefano
 
(nell'immagine: The palace of curtains di Magritte)

1 commento:

  1. Dopo aver letto questa tua bella, ma triste & angosciata poesia, voglio augurarti ke questo 2011 ti sia portatore di nuovi risvegli spirituali, preceduti però dal giusto riposo di corpo & mente, come occasione di rinnovamento personale !!!
    Mi spiace di non averti + sentito, fatti vivo ogni tanto, ciao ciao
    Fiore-SanRemo

    RispondiElimina